QUARTO FLEGREO (NA) : Corso Italia : Alberi distrutti

Andare in basso

QUARTO FLEGREO (NA) : Corso Italia : Alberi distrutti

Messaggio  Admin il Dom 15 Mar 2009, 12:34

QUARTO FLEGREO (NA)

Domenica 15 marzo 2009, alle ore 08.30 circa, tre individui armati di motosega, seghe manuali e corde, sopraggiungevano al Corso Italia, all'altezza della Farmacia del sole e, con modalità da blitz e fare sospettissimo, iniziavano a segare gli alberi che fornivano un minimo di grazia al citato, schifosissimo corso Italia.
Senza alcun problema, i tre individui, si liberavano di quel che restava dei poveri alberi, conferendolo nei bidoni delle immondizie...
Per una rarissima combinazione, si è trovata a passare una volante dei Carabinieri ed i tre sono stati identificati.Per almeno venti minuti i Carabinieri hanno tenuto i tre a loro disposizione, scrivendo e trascrivendo sulla loro modulistica alcune informazioni. Intanto quattro/cinque alberi, vecchi sicuramente di decenni, sono stati letteralmente distrutti.
Mi auguro che i Carabinieri vogliano dare seguito a quanto hanno constato e contestato direttamente, facendo pagare il massimo scotto possibile ai tre tamarri armati di motoseghe e, naturalmente, ai tamarri che risulteranno mandanti, visto che i citati alberi si trovano in un controviale privato che confina con la pubblica via.
Io odio questo paese di merda, dove il senso del bello, della natura, dell'armonia, viene violentato da un branco di tamarri merdosi cui, altrove, non sarebbe consentito nemmeno di vivere nelle vicinanze di un luogo abitato.
Violenti, rozzi, irrispettosi, bifolchi, schifosi...gente di merda di Quarto Flegreo (NA).


Ultima modifica di Admin il Gio 19 Mar 2009, 15:20, modificato 1 volta
avatar
Admin
Admin


Torna in alto Andare in basso

Re: QUARTO FLEGREO (NA) : Corso Italia : Alberi distrutti

Messaggio  Monarchia_a_Quarto il Lun 16 Mar 2009, 09:35

Admin ha scritto:QUARTO FLEGREO (NA)

Domenica 15 marzo 2009, alle ore 08.30 circa, tre individui armati di motosega, seghe manuali e corde, sopraggiungevano al Corso Italia, all'altezza della Farmacia del sole e, con modalità da blitz e fare sospettissimo, iniziavano a segare gli alberi che fornivano un minimo di grazia al citato, schifosissimo corso Italia.
Senza alcun problema, i tre individui, si liberavano di qeul che restava dei poveri alberi, conferendolo nei bidoni delle immondizie...
Per una rarissima combinazione, si è trovata a passare una volante dei Carabinieri ed i tre sono stati identificati.Per almeno venti minuti i Carabinieri hanno tenuto i tre a loro disposizione, scrivendo e trascrivendo sulla loro modulistica alcune informazioni. Intanto quattro/cinque alberi, vecchi sicuramente di decenni, sono stati letteralmente distrutti.
Mi auguro che i Carabinieri vogliano dare seguito a quanto hanno constato e contestato direttamente, facendo pagare il massimo scotto possibile ai tre tamarri armati di motoseghe e, naturalmente, ai tamarri che risulteranno mandanti, visto che i citati alberi si trovano in un controviale privato che confina con la pubblica via.
Io odio questo paese di merda, dove il senso del bello, della natura, dell'armonia, viene violentato da un branco di tamarri merdosi cui, altrove, non sarebbe consentito nemmeno di vivere nelle vicinanze di un luogo abitato.
Violenti, rozzi, irrispettosi, bifolchi, schifosi...gente di merda di Quarto Flegreo (NA).

Hai ragione da vendere...è uno schifo che forse solo in Quarto Flegreo (NA), si poteva consumare.
In ogni caso, visto che i tre tamarri sono stati identificati, i Carabinieri hanno l'obbligo di redigere un verbale e quest'ultimo deve entrare a far parte di un archivio storico...dubito che a stretto giro proveranno a segare i rimanenti TRE alberi.Comunque, Quarto Flegreo (NA), si conferma un posto di merda.
avatar
Monarchia_a_Quarto


Torna in alto Andare in basso

Re: QUARTO FLEGREO (NA) : Corso Italia : Alberi distrutti

Messaggio  Adversus666 il Ven 20 Mar 2009, 10:11

Admin ha scritto:QUARTO FLEGREO (NA)

Domenica 15 marzo 2009, alle ore 08.30 circa, tre individui armati di motosega, seghe manuali e corde, sopraggiungevano al Corso Italia, all'altezza della Farmacia del sole e, con modalità da blitz e fare sospettissimo, iniziavano a segare gli alberi che fornivano un minimo di grazia al citato, schifosissimo corso Italia.
Senza alcun problema, i tre individui, si liberavano di quel che restava dei poveri alberi, conferendolo nei bidoni delle immondizie...
Per una rarissima combinazione, si è trovata a passare una volante dei Carabinieri ed i tre sono stati identificati.Per almeno venti minuti i Carabinieri hanno tenuto i tre a loro disposizione, scrivendo e trascrivendo sulla loro modulistica alcune informazioni. Intanto quattro/cinque alberi, vecchi sicuramente di decenni, sono stati letteralmente distrutti.
Mi auguro che i Carabinieri vogliano dare seguito a quanto hanno constato e contestato direttamente, facendo pagare il massimo scotto possibile ai tre tamarri armati di motoseghe e, naturalmente, ai tamarri che risulteranno mandanti, visto che i citati alberi si trovano in un controviale privato che confina con la pubblica via.
Io odio questo paese di merda, dove il senso del bello, della natura, dell'armonia, viene violentato da un branco di tamarri merdosi cui, altrove, non sarebbe consentito nemmeno di vivere nelle vicinanze di un luogo abitato.
Violenti, rozzi, irrispettosi, bifolchi, schifosi...gente di merda di Quarto Flegreo (NA).

Devo segnalare un interessante commento, letto nel forum della CNN locale.L'emittente si sarebbe informata (presso chi?) ed avrebbe compreso che gli alberi erano morti (clamorosa bugia che possiamo smentire in 4!) e che il comune di Quarto avrebbe chiesto al proprietario la loro rimozione (avranno visto il documento scritto?).
Riporto questo interessante scambio...interessante non per il contenuto in se, quanto per la difesa d'ufficio che l'emittente fa...evidentemente, devono avere in mano PROVE PRECISE per scrivere conclusioni tanto secche.

(dal forum della CNN locale)

Sul finire della scorsa settimana sono stati tagliati tre alberi sul Corso Italia, all’altezza della Farmacia del Sole, e subito si sono sollevate voci di protesta contro quello che è apparso, sulle prime, uno scempio ingiustificato. Quest’oggi ci siamo così recati sul posto, dove abbiamo potuto verificare che tre dei sei pini originariamente presenti davanti alla farmacia sono stati, effettivamente, rimossi, ma per una giusta ragione. Gli alberi, infatti, erano morti, e il Comune ha chiesto al proprietario dell’area – le piante infatti si trovavano su suolo privato – di provvedere alla loro eliminazione e sostituzione. Tra qualche tempo, quindi, ai tre pini “superstiti” si affiancheranno altrettanti nuovi alberi, che saranno però di una specie differente: le radici dei pini, infatti, col tempo tendono a sollevare il terreno circostante, rendendo sconsigliabile il loro utilizzo nei pressi di strade e marciapiedi.

Ringraziandola ancora,
distinti saluti a nome della Redazione

Marco Lista
Collaboratore di Quarto Canale

Ho risposto alla redazioen ieri notte :

Salve Marco Lista,
bene e bravissimi per essere arrivati sul posto.Sarei curioso di sapere quali siano le sue fonti...mi permetto di chiederglielo perchè, sappiamo per certo, al cento per cento, che i tre bellissimi alberi erano vivissimi.Esisterà dunque un documento ufficiale del comune di Quarto Flegreo (NA), che attesta il contrario.E' così?
Ribadendo che gli alberi erano vivissimi e bellissimi,e non credendo a questa richiesta (verbale?) del comune...faccio notare che i TRE TAMARRI venuti con le motoseghe di domenica mattina...non erano OPERAI DEL COMUNE...non svevano divise o tute ed erano giunti sul posto, non con un mezzo del comune,ma con delle loro vetture private.
Alberi vivi e non morti...distruttori privati e non del comune...e poi...operai del comune al lavoro alla domenica mattina?
I TRE TAMARRi si erano anche liberati di un primo albero buttandolo nelle immondizie indifferenziate.
Per fortuna, sono arrivati i Carabinieri...ed i TRE TAMARRI sono stati identificati...i loro dati registrati; se erano operai del comune lo si scoprirà.Per finire, vorrei ricordarle che gli alberi prospicienti la pubblica via, anche se hanno le radici in suolo privato,sono soggetti ad un regime particolare.Il proprietario non può farne quel che vuole, proprio per questa ragione.
Mi preme ribadire, con CERTEZZA ASSOLUTA, che i TRE PINI erano vivi e bellissimi...altro che morti.Morta è forse la voglia di investigare e scoprire che il suolo privato appartiene ad UN GRANDE NOTABILE DI QUARTO FLEGREO...cui tutto è concesso e con tanti amici importanti.
Lei scrive,la prego di citare fonti e documenti, che gli alberi erano MORTI e che,comunque, saranno sostituiti...vedremo.L'unica certezza,è che sono stati segati alberi VIVISSIMI, in maniera sospetta, da TRE TAMARRI senza autorizzazione comunale.
Vederemo come finisce.
avatar
Adversus666


Torna in alto Andare in basso

Re: QUARTO FLEGREO (NA) : Corso Italia : Alberi distrutti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum